Migliore macchina da caffè macinato

Hai appena letto il mio articolo sui diversi modi di preparare il caffè in casa e hai deciso che una macchina da caffè macinato è quello che cerchi?

Se hai già fatto un minimo di ricerca ti sarai reso conto che la scelta è praticamente infinita. In questa guida all’acquisto ti presento i modelli più apprezzati dagli appassionati dell’espresso fatto in casa.

Classifica delle migliori macchine da caffè in polvere

  • De’Longhi Stilosa – migliore macchina da caffè economica
  • De’Longhi Dedica – migliore macchina da caffè compatta
  • Gaggia Grangaggia Deluxe – migliore macchina da caffè con filtro pressurizzato
  • Sage Duo Temp Pro – migliore macchina da caffè con PID
  • Gaggia Classic EVO- migliore macchina da caffè Made in Italy
  • De’Longhi La Specialista Arte – migliore macchina da caffè con temperatura regolabile
  • Breville Barista Max – migliore macchina da caffè con macina
  • Lelit PL41TEM Anna – migliore macchina da caffè in acciaio INOX
  • La Pavoni Europiccola Lusso – migliore macchina da caffè manuale
  • Lelit MaraX – migliore macchina da caffè Prosumer

1. De’Longhi Stilosa

Peso: 4,8 kg

Dimensioni: 28,5 x 20,5 x 34,3 cm

Potenza: 1100 W

Serbatoio: 1,0 l

Riscaldamento: Thermoblock

Pro: Montalatte incluso, vassoio con altezza doppia

Contra: filtri difficili da rimuovere dal braccetto

Macchina per caffè De'Longhi Stilosa

Se non sei alla ricerca dell’espresso perfetto, questa macchina da caffè è sicuramente un’opzione economica e valida. Il montalatte a 360° è abbastanza potente e veloce, la macchina è molto semplice da usare e anche molto compatta. Grazie ai filtri pressurizzati, impostare la macinatura del caffè non è fondamentale. Potrai usare il caffè già macinato che trovi al supermercato e avrai comunque una buona crema.

2. De’Longhi Dedica

Peso: 4,2 kg

Dimensioni: 39 x 3 x 20H cm

Potenza: 1350 W

Serbatoio: 1,0 l

Riscaldamento: Thermoblock

Pro: Funzione Flow Stop per scegliere la lunghezza del caffè, molto compatta

Contra: temperatura non sempre stabile

Macchina per caffè De'Longhi Dedica

Questa macchina da caffè in polvere è davvero molto compatta. Sembra quasi una macchina da caffè a capsule, e ha pure il montalatte! Il design è moderno, l’uso molto intuitivo e semplice.

Non ha una valvola a tre vie, quindi il caffè esausto può restare un po’ acquoso nel filtro. Considerando il prezzo direi che è un difetto quasi trascurabile. La stabilità della temperatura è il problema più grosso, ci vorrà un po’ di allenamento per perfezionare il risultato.

3. Gaggia Grangaggia Deluxe

Peso: 4,5 kg

Dimensioni: 26,5D x 20L x 29,7H cm

Potenza: 1025 W

Riscaldamento: Thermoblock

Pro: economica, disponibile in diversi colori

Contra: portafiltri molto leggero, poco spazio sotto al braccetto

Macchina per caffè Gaggia Grangaggia Deluxe

Non è un caso se il nome Gaggia è molto famoso tra gli amanti dell’espresso fatto in casa. Ovviamente per questo prezzo troviamo una macchina costruita quasi interamente in plastica, anche il portafiltri. Un compromesso accettabile in questa fascia di prezzo. Il montalatte funziona molto bene ed è facile da usare anche se non sei un barista esperto.

Il pannello di controllo è molto semplificato, non ci sono tempistiche o temperature da impostare. Questo può essere un vantaggio per chi è alle prime armi, ma se ti piace sperimentare con questi parametri, non è la macchina che fa per te. La Grangaggia Deluxe fa un buon espresso e ha una temperatura molto stabile.

4. Sage Duo Temp Pro

Peso: 8,56 kg

Dimensioni: 32 x 25,7 x 33,4 cm

Potenza: 1600 W

Serbatoio: 1,8 l

Riscaldamento: Thermocoil con PID

Pro: Controllo della temperatura PID, pre infusione, molto veloce

Contra: Temperatura non regolabile, tamper poco preciso

Macchina per caffè Sage Duo Temp Pro

È una macchina da caffè a polvere molto semplice, sia nelle componenti che nell’uso. Due tasti e una valvola meccanica. Ogni ingegnere te lo potrà confermare, più componenti ci sono in un sistema e maggiore è il rischio che qualcosa si guasti.

Questa semplicità mi ha spinto a scegliere questo modello come macchina da caffè giornaliera, e devo dire che non mi sono mai pentito della scelta.

La qualità del caffè é veramente molto alta, si riscalda in pochi secondi ed è anche molto silenziosa. Mi piace molto l’indicatore di livello nel vassoio raccogligocce. Il cassetto nascosto è comodo per conservare i vari filtri in dotazione.

Sinceramente non ho mai capito quello strano attrezzo che la Sage fornisce per “dosare” il caffè. L’ho provato una volta e non ha mai funzionato a dovere. Preferisco pesare il caffè o impostare la macina sulla la dose giusta.

Sarebbe bello avere dei filtri più capienti, il filtro da espresso doppio funziona bene con massimo 17.5 grammi di caffè macinato.

5. Gaggia New Classic EVO

Peso: 7.26 kg

Dimensioni: 23 X 38 X 24 CM

Potenza: 1200 W

Serbatoio: 2.1 l

Riscaldamento: Caldaia Gaggia tradizionale con nuovo rivestimento interno

Pro: Filtri da 58 mm professionali, made in Italy

Contra: il design ricorda una macchina da caffè degli anni ‘80

Macchina per caffè Gaggia New Classic EVO

La Gaggia Classic originale è stata una delle macchine per espresso più diffuse tra baristi amatoriali, sin dal suo lancio nel 1991.

È costruita principalmente in acciaio inossidabile. È facile da smontare se devi fare delle riparazioni, proprio come faresti con una macchina commerciale. Monta tanti pezzi standard, facilmente accessibili.

Sono costruite più come macchine per espresso commerciali che come macchine domestiche. Per questo motivo possono produrre un espresso davvero ottimo per un prezzo contenuto.

Quello che manca è un controllo della temperatura preciso. Dovrai abituarti a una routine di “surfing” della temperatura per bilanciare la sua instabilità termica. Per fortuna la Classic è diventata famosa anche per la facilità con cui la si può modificare.

Se ti piace il fai da te, con un PID relativamente economico e una modifica con dimmer, avrai una macchina che potrebbe costare tranquillamente il doppio per le prestazioni che offre. Per gli amanti dell’elettronica esiste una modifica che usa un Arduino come microcontroller.

6. De’Longhi La Specialista Arte

Peso: 8.8 kg

Dimensioni: 28.5 x 36.5 x 39.9 cm

Potenza: 1400 W

Serbatoio: 1.7 l

Riscaldamento: Thermoblock

Pro: molto versatile, temperature regolabili, manometro, tamper robusto

Contra: viene spedita solo con filtri pressurizzati

Macchina per caffè De'Longhi La Specialista Arte

Il punto di forza di questa macchina da caffè con macina è la sua versatilità. L’interfaccia è molto intuitiva e si possono impostare tre temperature di estrazione.

Il manometro è uno strumento molto utile specialmente per chi è alle prime armi. La pressione nel filtro ci indica se abbiamo una macinatura corretta e se abbiamo pressato nel modo giusto la polvere di caffè. Purtroppo il manometro non ha i valori di pressione in bar ma solo un range ottimale. Peccato.

La qualità costruttiva è buona, ma ci sono tante componenti che sono di plastica anche se sembrano fatte in acciaio.

La macina inclusa è del tipo conico con cinghia. Il contenitore dei chicchi non è rimovibile e la macinatura si può impostare su 8 valori. Forse questa è la pecca più grande di questa macchina da caffè a polvere.

La quantità e qualità degli accessori secondo me è eccezionale in questa classe di prezzo. La macchina da caffè viene spedita con:

  • Decalcificante
  • Imbuto per la polvere di caffè
  • Tamper preciso
  • Tappettino per portafiltro
  • Pentolino per schiumare il latte
  • Kit per durezza dell’acqua
  • Filtri per singolo e doppio (non pressurizzati)

La lancia del vapore è un altro punto di forza di questa macchina per espresso. È molto robusta e il design degli ugelli permette di distribuire la schiuma in molto omogeneo.

Il riscaldamento a thermoblock usa la tecnologia Active Control, che mantiene la temperatura dell’acqua costante durante tutte le fasi di estrazione del caffè.

7. Breville Barista Max

Peso: 9.2

Dimensioni: 36,6 x 39,6 x 44 cm

Potenza: 1550 W

Serbatoio: 2.0 l

Riscaldamento: Thermoblock con PID

Pro: Filtri da 58 mm professionali, design moderno, macina facile da regolare

Contra: non ha il manometro, tamper poco preciso

Macchina per caffè Breville Barista Max

Forse hai già notato che la Sage Duo Temp Pro e la Breville Barista Max hanno un design praticamente identico. Non è un caso, infatti la Sage e la Breville sono marchi della stessa azienda. Per motivi di diritti commerciali, in Europa e nel Regno Unito, questa azienda vende sotto al marchio di Sage le stesse macchine da caffè che in altri Paesi hanno il nome Breville.

Detto ciò, parliamo della macchina da caffè con macina Barista Max. La macina è di tipo conico, con un range di macinatura di 30 impostazioni diverse. Molte di queste impostazioni sono troppo grosse per l’espresso. Se magari ogni tanto ti va di fare un pour over o un cold brew, potrai macinare i tuoi chicchi preferiti con questa macina

Alcuni si lamentano del fatto che la macina non distribuisce bene il caffè. Io consiglio di comprare un imbuto per dosare meglio il caffè nel filtro. È un problema che ho anche con la mia macina Eureka Specialità, penso sia dovuto più alla dimensione dei filtri Sage che alla macina in sé.

Come molti altri apparecchi in questa fascia di prezzo, la scocca della macchina da caffè é costruita in pannelli di plastica. Sinceramente lo trovo un buon compromesso tra prezzo e qualità. Del resto una scocca in acciaio inox difficilmente ci aiuterà a fare un caffè migliore.

8. Lelit PL41TEM Anna

Peso: 7.2 kg

Dimensioni: 23x38x34 cm

Potenza: 1000 W

Serbatoio: 2.7 l

Riscaldamento: Caldaia in ottone da 250 ml

Pro: Made in Italy, include il manometro, costruita in acciaio INOX, elettrovalvola a tre vie, PID

Contra: Serbatoio scomodo da estrarre, gruppo non standard da 57.35 mm

Macchina per caffè Lelit PL41TEM Anna

Una macchina in acciaio inox dotata di PID, elettrovalvola a tre vie e manometro, per meno di 500€. Davvero un affare!

Il look classico ma elegante della Lelit Anna si sposa alla grande con diversi tipi di arredamento, sicuramente non passa inosservata. È l’ideale per chi ha poco spazio in cucina.

Il controller della temperatura PID riscalda l’acqua in caldaia in circa 30 secondi, un tempo del tutto accettabile per una macchina di queste dimensioni. La lancia del vapore è abbastanza potente per uno o due cappuccini alla volta.

In questa fascia di prezzo non sono tante le macchine da caffè a filtro con una elettrovalvola a tre vie. Questa tecnologia permette di scaricare la pressione in eccesso dopo l’estrazione, lasciando il caffè nel filtro asciutto e facile da pulire.

Il manometro è sicuramente molto utile per chi è alle prime armi e non sa bene come impostare la macinatura del caffè. Questa macchina da espresso ha un manometro ben leggibile con i valori di pressione in bar.

Veniamo ai lati negativi. Il serbatoio é difficile da rimuovere, le altre aziende hanno risolto in modo più elegante il collegamento tra serbatoio e pompa dell’acqua. Si può semplicemente usare un imbuto per riempire il serbatoio senza doverlo rimuovere.

Il difetto più grande di questa macchina da caffè a polvere secondo me è la dimensione del gruppo. La Lelit usa il gruppo LELIT57 da 57,35 mm, mentre lo standard delle macchine professionali è 58 mm. Non vedo altra spiegazione se non ragioni commerciali dietro a questa scelta. Consiglio di acquistare direttamente un buon tamper da 57 mm e un imbuto per la polvere di caffè dello stesso diametro.

9. La Pavoni Europiccola Lusso

Peso: 5,0 kg

Dimensioni: 29D x 20L x 32H cm cm

Potenza: 950 W

Serbatoio: 0,8 l

Riscaldamento: caldaia in bronzo

Pro: Made in Italy, design classico

Contra: richiede pratica per usarla al meglio, gruppo da 52 mm

Macchina per caffè La Pavoni Europiccola Lusso

La Pavoni Europiccola è una macchina da caffè espresso a leva manuale. Non ha una pompa ad alta pressione che spinge l’acqua calda nel filtro, sarai tu a fare pressione tramite un sistema di leva e pistone. Un sistema completamente manuale. Questo ti permette di regolare la velocità di estrazione e ti darà la sensazione di essere un vero e proprio barista.

Ovviamente per fare un espresso perfetto con una macchina a leva ci vuole molta pazienza e voglia di sperimentare, e anche un macinacaffè di ottima fattura. Il prezzo è decisamente alto per una macchina così semplice. Il Made in Italy costerà sempre più di una macchina importata.

La semplicità delle componenti significa anche che ci sono poche cose che si possono guastare. Il fascino delle macchine a leva non passa mai inosservato, i tuoi ospiti vorranno sicuramente vederti in azione quando offrirai il caffè in casa!

10. Lelit MaraX

Peso: 18,8 kg

Dimensioni: 22,5D x 52L x 35,5H cm cm

Potenza: 1400 W

Riscaldamento: caldaia da 1,8 l con scambiatore di calore in acciaio inox

Pro: Doppia sonda a circolazione termosifonica, pre-infusione meccanica, tasto selettore di temperatura

Contra: Gruppo non standard da 58,55 mm, tempi lunghi per il riscaldamento

Macchina per caffè Lelit MaraX

La Lelit MaraX è una macchina da caffè che si avvicina molto a quelle di livello professionale. È costruita per durare e un bravo barista potrà ottenere risultati migliori di quelli che si trovano in tanti bar.

Grazie al doppio manometro si può monitorare sia la pressione della caldaia che quella nel filtro durante l’estrazione. Questo aiuta molto a trovare la macinatura ideale e a sapere se la pressione è abbastanza alta per un cappuccino perfetto.

Vista la caldaia molto capiente si possono fare tanti caffè in poco tempo e usare il montalatte senza modificare la temperatura del gruppo. Il volume della caldaia significa anche un tempo di riscaldamento relativamente lungo, intorno ai 25 minuti. Bisogna anche considerare che per riscaldare 1,8 litri di acqua si consuma relativamente tanta energia elettrica rispetto a una macchina thermoblock.

Per evitare i lunghi tempi di attesa la mattina, puoi lasciare il tasto di accensione nella posizione ON e collegare la macchina da caffè tramite un timer da presa. Se vuoi fare il caffè alle 8 del mattino basterà impostare l’accensione alle 7:30 e la macchina sarà pronta per l’uso.

Se stai cercando una macchina da caffè semiprofessionale con manometro e acciaio INOX, la MaraX è sicuramente un canditato da valutare!

Come scegliere la miglior macchina da caffè macinato?

Abbiamo deciso di voler comprare una macchina da caffè con portafiltro. Ora vediamo quali fattori considerare per fare la scelta migliore.

PID

Quasi tutte le migliori macchine da caffè a polvere possono due tipi di controllo della temperatura comuni nelle migliori macchine per espresso: PID o pressostato. Il controllo PID è l’opzione più precisa ma anche quella più costosa. Ci serve? Ti spiego la differenza tra le due tecnologie.

PID sta per proporzionale integrale derivativo. Grazie a un microchip e a un feedback-loop riesce a mantenere la temperatura molto più stabile rispetto a un termostato a pressione meccanico. Questa precisione è importante se si prepara specialty coffee, quando la temperatura di estrazione è una variabile chiave. I PID sono generalmente anche più robusti dei pressostati, difficilmente dovrai mai cambiarne uno.

Si possono fare degli ottimi caffè anche con una macchina da caffè a pressostato, se la si sa usare. Il termine tecnico é temperature-surfing, ovvero azzeccare esattamente il lasso di tempo in cui il pressostato ha impostato la temperatura perfetta.

Con una macchina per espresso dotata di PID è più facile anche per un principiante del caffè ottenere sempre un buon risultato in modo riproducibile.

Spazio

È sempre meglio misurare quanto spazio hai a disposizione e poi confrontarlo con le dimensioni di una macchina per espresso prima di sceglierla. Ricorda che devi poter rimuovere il serbatoio dell’acqua e che avrai bisogno di una superficie di lavoro per pressare il caffè nel filtro.

Se hai poco spazio e preferisci una soluzione più compatta ti consiglio una macchina da caffè con macina incorporata. Lo svantaggio principale è che se una delle due componenti si dovesse guastare, dovresti cambiare anche l’altra.

Macinacaffè

Con una macina separata hai il vantaggio di investire in due “rate”. Io ho preferito la macina separata, la Eureka Specialità. È ben costruita e sono quasi sicuro che durerà più della mia macchina da caffè. Se voglio fare un upgrade della macchina posso farlo senza dover spendere altri soldi per un macinacaffè nuovo.

Pulizia e manutenzione

Come ogni altro attrezzo in cucina, anche la migliore macchina da caffè macinato andrà pulita regolarmente. Stiamo parlando di macchine costose, se vuoi tenerle per molti anni devi ricordarti di decalcificare (rimuovere il calcare) la caldaia regolarmente.

Ogni costruttore suggerisce degli intervalli di pulizia e decalcificazione. Spesso consigliano di usare un prodotto specifico venduto dal produttore stesso, io personalmente mi trovo molto bene con questo prodotto a base di acido ammidosolfonico. È molto potente ma fai attenzione a non tenerlo in contatto a lungo con superfici di acciaio, potrebbe creare delle macchie permanenti!

Oltre alla decalcificazione, ogni tanto consiglio anche di smontare la doccia che distribuisce l’acqua nel filtro, spesso si deposita della polvere di caffè e l’acqua viene distribuita male. I manuali di solito ti danno le istruzioni per questa operazione.

Design

Questa è una questione di gusti personali. A me ad esempio piace il design semplice, quasi industriale, della Lelit Anna, specialmente la versione con le levette. La mia ragazza preferisce un design più moderno, abbiamo quindi scelto la Sage Duo Temp Pro per la nostra cucina.

Considera anche che una macchina Made in Italy probabilmente avrà un più alto valore se un giorno decidi di cambiarla e vuoi venderla usata.

Thermoblock o Boiler?

Qui le opinioni sono sempre discordanti. I due sistemi hanno pro e contra diversi, non esiste una risposta giusta o sbagliata. Faccio un riassunto veloce e sarai tu a scegliere in base a quello che per te é più importante.

Macchina da caffè con boiler

Avendo una caldaia con un volume relativamente grande di acqua, la temperatura rimane stabile anche se regolata da un pressostato. Questo però vuol dire che ogni volta che usi la macchina, devi riscaldare molta più acqua di quella che ti serve per fare il caffè.

Pro:

  • Produce molto vapore
  • Temperature stabili
  • Generalmente più robuste

Pro:

  • Produce molto vapore
  • Temperature stabili
  • Generalmente più robuste

Contra:

  • Consuma più energia
  • Lenta nel riscaldamento iniziale

Contra:

  • Consuma più energia
  • Lenta nel riscaldamento iniziale

Macchina da caffè con thermoblock

Nelle macchine a thermoblock o thermocoil, l’acqua passa attraverso una serpentina che è a sua volta racchiusa in un blocco di metallo riscaldante. Avendo una massa termica più piccola, un PID é quasi fondamentale per garantire una temperatura costante durante tutte le fasi di estrazione.

Pro:

  • Molto veloce nel riscaldamento
  • Consuma poca energia
  • Design compatto

Contra:

  • Temperatura stabile solo con PID
  • I canali del blocco si possono ostruire
  • Produce meno vapore

Il mito della pressione altissima

Molti costruttori vantano pressioni di 18 o anche 20 bar nella scheda tecnica. Non farti fregare da questa strategia di marketing.

Ha senso mettere un motore Ferrari in una Fiat Panda? Puoi vantarti di avere 200 cavalli dentro al cofano, ma alla prima curva finisci per ribaltare la macchina perché non è stata progettata per quelle velocità.

Per un buon espresso bastano 8-9 bar di pressione, non di più. Anzi, se si va oltre 11 bar il caffè nel filtro si compatta troppo e l’estrazione diventa molto lenta, come dimostrato in questo studio. Il risultato è un caffè troppo amaro, quasi bruciato. Quindi non farti ingannare dai numeri, scegli in base a quello di cui hai veramente bisogno.

Ha senso comprare una macchina da caffè macinato per meno di 100€?

Se il tuo budget è limitato e non sei ancora sicuro che fare il caffè con una macchina per caffè macinato ti piaccia, andare a risparmio non è sempre una cattiva idea. Io ad esempio ho deciso di investire in una buona macina e comprare una macchina da caffè della LIDL come prima macchina, sapendo di cambiarla poi con una macchina per caffè migliore. Quella della LIDL l’ho tenuta per fare il caffè nella casetta del giardino.

Magari stai solo cercando una macchina da caffè secondaria per il tuo ufficio o la tua officina? In questo caso ti consiglio di leggere la mia classifica delle migliori macchine da caffè a capsule.

Quando conviene investire una macchina da caffè in polvere più costosa?

Nella fascia di prezzo di 500€ si trovano delle ottime macchine per caffè macinato. Le macchine per espresso che trovi in questo articolo sono in grado di produrre un ottimo caffè, alla pari con quello che bevi al bar e forse anche meglio!

Se bastano 500 €, perché esistono sul mercato modelli decisamente più costosi? Quasi sempre le macchine per caffè a braccetto di fascia alta, parliamo di oltre 1000 €, hanno un sistema di riscaldamento a circuito doppio, molto utile se vuoi fare tanti caffè e cappuccini. Se in casa si fanno due o tre caffè alla volta, una macchina a circuito singolo secondo me è la scelta migliore.

Tieni presente che avrai bisogno di un macina caffè di buona qualità per sfruttare al meglio la macchina da caffè in polvere. Regolare il grado di macinatura è fondamentale per avere un’estrazione perfetta del caffè. Inoltre il caffè appena macinato è molto meglio del caffè pre-macinato, provare per credere! Una volta che ti sei abituato non tornerai più indietro.

Per questo motivo ho deciso di includere due modelli di macchina da caffè con macina-caffè integrato. Questa soluzione è più compatta rispetto a una macina separata, se hai poco spazio in cucina probabilmente questa è la scelta giusta per te.

Se preferisci un macinacaffè separato, dai uno sguardo alla mia recensione dell’Eureka Specialità. Questa macina Made in Italy è ideale per macinare polvere per espresso ed è costruita per durare. Decisamente più economica ma comunque ben costruita è la Sage Smart Grinder Pro.

Se vuoi una macchina da caffè molto robusta, magari costruita interamente in acciaio inox, devi spendere di più. Per circa 1000€ avrai la qualità di una macchina professionale, e la garanzia di ottimi risultati, sempre. Spesso le macchine semiprofessionali montano pezzi standard, facili da trovare. Sono costruite per durare tanti anni, ma dovrai comunque fare la manutenzione e pulizia regolare.

Come usare la macchina da caffè in polvere?

Dove scienza e arte si incontrano, li nasce l’espresso perfetto! Questo per dire che fare un buon espresso con una macchina a braccetto richiede una buona dose di pazienza e voglia di sperimentare!

Per farla breve bisogna impostare la macina del caffè così che l’espresso sia pronto in 25-30 secondi, cosa più facile a dirsi che a farsi.

Ho dedicato un articolo sulla preparazione dell’espresso perfetto con la macchina da caffè a polvere. Troverai tutte le informazioni per usare al meglio la tua nuova macchina.

Conclusione

Per riassumere posso dirti che:

  • Ognuna delle macchine da caffe in polvere che trovi in questo articolo sono molto valide.
  • Fare il caffè perfetto con una macchina a braccetto vuol dire macinare il caffè in casa.
  • È meglio ordinare direttamente una confezione di decalcificante quando compri la macchina
  • Fare un caffè come al bar (o meglio!) è possibile se sei disposto a sperimentare con la macinatura

Buon caffè a tutti!